Personal trainer innamorata della parmigiana svela come buttare giù la pancetta estiva, senza rinunciare ai tuoi piatti preferiti

Il mare è ormai un ricordo sbiadito in lontananza, la scrivania è piccola e stretta, se chiudi gli occhi puoi ancora sentire il vento sulla pelle, ma non appena li apri ti rendi conto che tutto ciò che hai sulla pelle è l’aria che esce da un ventilatore degli anni ’70 in terribile stato.

Il rumore meccanico che fa non assomiglia a quello dell’acqua che s’infrange contro gli scogli, ma comunque chiudi gli occhi e cerchi di ricordare il mar mediterraneo che si infrange, si rompe, si impenna e tu che giaci inerme a riva contemplando l’orizzonte.

Ebbene, addio vacanze felici, addio cene di pesce in terrazza, addio birretta delle 5, addio cannoli siciliani, mozzarelle di bufala, sfogliatine, pizza fritta, addio tapas, addio porceddu….

Potrei andare avanti per ore, ma il concetto è chiaro: è finita.

Ora ci sei solo tu, con la tua scrivania, la tua collega insopportabile e un mare di lavoro da sistemare.

Ci sei solo tu, con il gonfiore che ti senti addosso, piena di sensi di colpa per aver mangiato chili di parmigiana, etti di crudo con più grasso di un cinghialetto, burrate, e non voglio andare avanti con l’elenco per non infierire.

Non ti sto prendendo in giro, per quanto io sia una personal trainer da moltissimi anni e per quanto io ci abbia sempre tenuto moltissimo alla forma fisica, a mangiare sano, a tenermi in forma, ho un amore viscerale per la parmigiana, e per il buon cibo in generale.

Per questo ho ideato il mio programma specifico, nel quale posso anche sfondarmi di parmigiana se lo desidero, ma sto perdendo il punto focale, torniamo a noi.

 

I 3 errori del POST-VACANZA

Sei tornata dalle vacanze dicevamo, e che tu sia andata in Campania, Calabria, Sicilia, Puglia o in qualsiasi altra località italiana c’è un’attività che hai svolto sopra tutte: il sollevamento della forchetta.

Certo sei stata anche campionessa di salto in lungo, quando si trattava di afferrare il boccone più lontano di un buffet.

Hai dominato nel lancio del peso, in quei momenti in cui gettavi i figli delle amiche lontane per costringerle ad alzarsi e poter così rubarle il cibo dal piatto.

Non dimentico di sicuro i 100 metri in velocità che hai dominato quando sentivi “la cassata siciliana sta finendo”.

Tutti sport dignitosissimi e che ho praticato anche io per anni, prima di trovare la giusta via per stare in forma senza rinunciare alla parmigiana di melanzane.

Ma tornando a noi, la pacchia è finita e quando ti guardi allo specchio non puoi credere di aver messo su tutti quei chili, già non eri al massimo della forma quando sei arrivata al mare, ma ora ti senti davvero gonfia, la pancia è tesa, in viso ti sembri più tonda, le braccia sono molli.

Spulci nell’armadio, cercando le cose più coprenti possibili, niente canotte, niente pantaloni più corti del polpaccio, niente vestitini, niente di niente.

Solo le camicie più larghe che si possono trovare nel tuo armadio, pantaloni comodi che non ti segnino a fine giornata e che non siano pronti a esplodere ogni volta che finisce il pranzo.

È da questa sensazione di fastidio e disagio, che nasce il primo errore comune alla maggior parte delle donne:

 

  1. scegliere una dieta a casaccio

In giro ne trovi infinite: c’è quella del caffè, quella del gelato, quella dell’anguria, magari trovi anche quella di nonna Peppina che si è improvvisata personal trainer per l’occasione.

Il problema nella maggior parte dei casi è semplice: quali rischi corri.

Cosa succede al tuo corpo se inizi a dargli da mangiare solo gelato, ogni giorno?

Così facendo stai innanzitutto togliendo al tuo organismo le proteine, che svolgono diverse funzioni utili al nostro organismo, tra cui le funzioni biomeccaniche, ad esempio, la costituzione delle unghie, dei peli, dello strato corneo dell’epidermide.

È ovvio dunque che le conseguenze per il tuo corpo siano pericolose. Vuoi un esempio? Ti dico soltanto che i primi 6 segnali di carenza di proteine sono:

  1. occhi gonfi;
  2. mani gonfie;
  3. pelle secca;
  4. diradamento dei capelli;
  5. confusione mentale;
  6. sonnolenza e stanchezza.

E non sono nemmeno le conseguenze definitive, ma soltanto le prime avvisaglie che qualcosa non funziona, immagina cosa succede a proseguire nel tempo invece.

Ricordati sempre che un fondoschiena più magro e tondo NON vale la tua salute, quindi NON ficcarti in follie del genere per favore.

È facile proporre diete in cui togli cose, pensaci un secondo: se prendi un piatto e gli togli la carne, peserà di meno?

La risposta ovviamente è sì. E il principio che sta dietro queste diete è il medesimo, ma il tuo corpo non può privarsi così all’improvviso di qualcosa che mangiava fino al giorno prima.

 

  1. Pollo e verdure tutti i giorni

Ecco il secondo terribile errore. Ti prego se già lo stai facendo, ti supplico, lancia via quel pollo tristissimo che mi sta deprimendo al sol pensiero.

C’è una componente fondamentale che non consideri quando decidi che sarà tutto nuovo, e che inizierai una nuova vita con la tua super dieta per snellirti e tornare ad essere un fuscello: il tuo cervello.

La mente vuole la sua parte, non puoi prescindere dal tuo cervello quando decidi di rimetterti in forma, e posso dirti tranquillamente che il tuo cervello non vuole assolutamente che tu mangi pollo e verdure pranzo e cena fino alla fine dei tuoi giorni.

 

  1. L’ossessione della bilancia

Pesarti tutti i giorni ha un solo risultato: farti diventare matta. Ossessionarti con il numerino digitale che compare sulla bilancia ogni volta che ci sali non ti farà di certo perdere un etto, anzi.

Diventa una sorta di mania e ogni volta che ti pesi, se non hai perso nemmeno un etto, cadi subito nella disperazione, e per consolarti ti getti nel cibo…

Un terribile circolo vizioso che non avrà mai fine, anche perché spesso essere più in forma non coincide assolutamente con una perdita di peso.

La dieta non è tutto

Molte donne si concentrano sul cibo, fissandosi sulle calorie, sul conteggio dei macronutrienti, sul togliere cose, privarsi di piatti, costringersi a un regime alimentare assolutamente impossibile da sostenere, la verità è che senza allenamento non avrai mai il corpo dei tuoi sogni.

Certo potrai asciugarti, magari perdere qualche chilo, ma ci saranno due principali problemi:

  1. Ci metterai mesi e mesi, passeranno le giornate senza che tu veda cambiare quel numero sulla bilancia. All’inizio però i risultati sono la maggiore fonte di motivazione che puoi avere. Un vero e proprio turbo per ottenere una forma splendente, ma risultati veloci li puoi ottenere solo e soltanto con una dieta abbinata a un buon allenamento.
  2. Non sarai mai tonica. Eh già, perché perdere peso non significa diventare un figurino, anzi. I chili se ne vanno, i cuscinetti di grasso si svuotano, ma se non rafforzano diventando muscoli, posso assicurarti che non è un bello spettacolo.

Dopo tutta questa fatica ti troverai pure con un corpo molliccio e cadente, non un grande risultato vero?

Sai qual è il vero segreto della mia “dieta” già provata da oltre 1350 donne?

  • Non è che non ho mai fame, e che quindi non mi trovo mai e poi mai in preda ad attacchi nervosi che mi fanno svuotare la dispensa;
  • Non è nemmeno che vario ogni giorno i piatti e che la noia è di certo l’ultimo dei miei problemi;
  • E nemmeno che mangio un po’ di tutto, evitando di far perire il mio organismo.

No, il vero segreto è che…

Un giorno a settimana mangio tutto quello che voglio, persino la parmigiana di melanzane

Non solo lo faccio, ma DEVO farlo per essere sicura di mantenermi in forma.

Sembra incredibile lo so, ma non devi credere a me:

Questo quello che Silvia, una delle donne incredibili che sto aiutando a tornare al massimo della forma, ha scritto sul nostro gruppo privato.

Ma non voglio vantarmi, quello che voglio fare invece è darti un regalo, riassumendo infatti per ora ti ho svelato quali sono i 3 errori che commetti sempre e come puoi evitarli per non boicottare la tua dieta:

  1. Scegliere una dieta che taglia alimenti a casaccio e che finisca per farti del male.
  2. La monotonia: finire a mangiare sempre pollo e verdure.
  3. Ossessionarti con la bilancia.

Sai dunque cosa evitare, ma è arrivato il momento di darti invece qualcosa di super pratico.

Vai su LINK, lì troverai un miniprogramma di esercizi per 7 giorni, sono velocissimi e li puoi fare anche in casa, senza aver bisogno di andare in palestra e perdere tempo.

L’ho preparato per te, per farti subito sgonfiare dopo i bagordi estivi, come li ha chiamati Silvia nelle righe che mi ha scritto.

“Ma Katia mi hai parlato solo di alimentazione, ma che allenamento dovrei fare?”

Hai ragione, ma non avevo tutto lo spazio necessario, nel prossimo articolo ti svelerò quali sono gli errori più comuni di chi inizia ad allenarsi, come evitarli e rimetterti in forma alla perfezione.

Nel frattempo vai su LINK e ottieni GRATUITAMENTE il mini corso Pancia Piatta Mattutina. Il cambiamento inizia sempre con un primo passo, e il tuo comincia proprio da qui.

Katia